venerdì 18 settembre 2015

Settembre e date irrinunciabili

Non guardatemi così. LO SO. Dopo l'ultimo meme interrotto al quarto giorno penso proprio che metterò un bel crocione sui meme "a giorni" per un (bel) po'. Il lato positivo del 30 days ship meme è stato che mi ha dato l'input a scrivere un post sulla saga di Amelia Peabody, che lo meritava.
Nel frattempo ho dato una sistemata al post introduttivo e niente toglie che tra un po' di tempo decida di continuare il meme.

Adesso ho una domanda fondamentale da farvi: in che mese siamo? Settembre, esatto. E cosa succede tra *rullo di tamburi* quaranta giorni?


Ogni volta che un'edizione giunge al termine la prossima sembra lontanissima, ma come sappiamo il tempo non si fa fermare da nessuno, a dispetto di quanto lo si preghi di rallentare, e uno dei lati positivi è che certi eventi annuali d'importanza capitale per ogni appassionato si ripresentano ogni volta.

Io ovviamente sono già qui che fremo e non vedo l'ora di presentarmi a Lucca armata di zainetto e pronta allo scatto verso i padiglioni e le vie della città. Forse avete già sentito dire che i biglietti quest'anno sono limitati: è vero, ma per ogni giorno ce ne sono 80.000 disponibili e come potete vedere nella home del sito manca ancora un bel po' a finirli tutti. I biglietti inoltre servono solo per entrare nei padiglioni, mentre girare la città non costa niente - al massimo fa imprecare in trenta lingue i bigliettomuniti che si ritrovano imbottigliati lungo le vie.
Il mio consiglio rimane come ogni anno di andare giovedì e venerdì e saltare assolutamente il sabato, se ne avete la possibilità. La domenica probabilmente sarà vivibile (per quello che può valere, al momento nella conta dei biglietti è il giorno con meno presenze dopo il giovedì) e vanta rispettivamente un pregio e un difetto non indifferenti: a quanto si dice, i venditori fanno enormi sconti per liberarsi di più merce possibile prima di ripartire; allo stesso tempo, la suddetta merce è stata perlopiù venduta nei giorni precedenti.

Fate i vostri conti e soprattutto se avete la possibilità di andare uno dei primi due giorni o (anche meglio) entrambi, FATELO.

Nel periodo che va da domani a Lucca sarò decisamente impegnata, ma spero di riuscire a pubblicare comunque post dedicati alle anteprime degli editori e alle autorpoduzioni (Clacca lo sta già facendo e v'invito caldamente a dare un'occhiata, perché ci sono buone possibilità che troviate cose interessanti anche per i vostri gusti).
Quello delle autoproduzioni fumettistiche è un piccolo mondo che da due/tre anni m'interessa molto, perché si trovano fumetti che vanno dall'adorabile al fantastico - non per niente Hadez lo ha agguantato Dentiblù e da quest'anno le autrici (vincitrici del premio Self Area lo scorso anno) saranno in piazza Napoleone, nel padiglione degli editori.
Tra parentesi, la Self Area è aperta anche al pubblico privo di biglietto, così come la Junior Area. Se venite in fiera fate almeno un giretto da quelle parti!



lunedì 20 luglio 2015

Day 4 (e non solo) Ship meme, o di Thor/Loki et Hemsworth&Hidlleston


C’erano un paio di domande a cui questi due erano l’invariabile risposta, così ho deciso di raggrupparle in un’unica giornata dedicata:
The pairing with the most chemistry?
 
(Day 20) The ‘can’t stand the sexual tension anymore’ pairing?


Che abbiano una chimica pazzesca è ormai generalmente riconosciuto, per il semplice motivo che è innegabile. Le loro scene hanno un carica pazzesca e ci sono momenti “intensi” dove davvero sembrano lì lì per dire “al diavolo tutti, vieni qui!” e lanciarsi in baci scenografici. Se ci aggiungete il fatto che Hemsworth sia perfetto per il ruolo e Hiddleston un bravissimo attore a prescindere… Il secondo film dedicato a Thor non è niente di indimenticabile in sé, piacevole soprattutto per chi (come me) ha un debole per i personaggi asgardiani del MCU, ma ci sono scene tra loro che valgono da sole la visione. Seriamente, questi due insieme sono una bomba.
 Giusto per chiudere la questione...
'kay.

domenica 19 luglio 2015

Day 3 Ship meme - A pairing that needs to happen now


Ci ho pensato un po' su e direi Rock e Revy di Black Lagoon, che si girano intorno dal 2002. Sul serio, non ricordavo quale fosse l'anno di uscita del manga e wikipedia riporta come data di prima pubblicazione primavera 2002. Due o tre anni anni prima che li conoscessi, in pratica.
Il loro rapporto si evolve e diventa sempre più profondo a ogni volume, ma le hints c'erano sin dal primo e ormai sarebbe davvero l'ora che accadesse *qualcosa*. Forza Hiroe. FORZA.
Una coppia affiatata.

(come ho già detto più volte, Black Lagoon è tantissima roba, non solo grazie a Revy e Rock ma anche al resto dei personaggi, la trama in sé e soprattutto l'impianto che Hiroe ha voluto dargli. Non di meno, il rapporto tra loro ne è una parte importante - anche molto, almeno per me - e il giorno in quel *qualcosa* accadrà non è mai abbastanza vicino!)



sabato 18 luglio 2015

Day 2 Ship meme - What was your very first ship?
*


Non è la prima volta che mi trovo a rispondere a questa domanda nel blog, credo, e ovviamente la risposta è sempre quella: coi nomi usati allora (e che in realtà, per quanto riguarda l’anime, uso ancora oggi) Rossana/Eric.
 Rossana andava in onda quando facevo le elementari, in terza o quarta, e divenne subito la mia serie preferita insieme alla prima dei Pokémon (in effetti la mia seconda coppia preferita fu Ash/Misty, siamo sempre lì ‘XD). Ho parlato di loro tante volte, sul blog, e non penso ci sia molto da aggiungere. 
Li adoravo singolarmente e li volevo insieme con, tipo, ogni fibra di me *_*’’ Continuo a volerli allo stesso modo anche adesso, e prendetemi pure in giro per questo, ma sapere che nonostante tutto quello che può accadere loro comunque sono sempre lì, insieme e inseparabili, è qualcosa che mi ha sempre dato pace.

venerdì 17 luglio 2015

Apparizioni estive e 30 Day ship meme

Buon caldo a tutti! Siete vivi o a rischio scioglimento? Giustamente, dopo le imprecazioni per l'estate schifida dell'anno scorso a questo giro ci stiamo beccando un'afa africana di tutto rispetto, spero che abbiate a disposizioni ventilatori, aria condizionata o almeno docce fredde.

Sì, ricordo il meme di Millefoglie sulle copertine, e non ci ho rinunciato! Nel frattempo però ho pescato una lista di meme carinissimi e ho deciso di pubblicare qualcosina dai suddetti. Inizio con una parte di un 30 days meme dedicato alle proprie coppie preferite. Niente toglie che più in là lo continui e finisca, nel frattempo lascio qui le prime risposte.
Metto il link al meme completo, chiunque fosse incuriosito/interessato è il benvenuto a iniziarlo!

* Day 01 - What is your current favorite ship?

I known several villains who were perfect gentleman.
In questo momento sto leggendo il sesto volume della saga di Amelia Peabody (Il mistero della città perduta, uscito come gli altri per Tea), un'archeologa dell'Ottocento con uno spirito incredibile che passa la vita tra Londra e l'Egitto (il Sudan, in questo libro) insieme al suo compare partner nel crim amato marito, archeologo a sua volta e il loro scapestrato figliolo (ora decenne) Walter Peabody Emerson detto Ramses.
ADORO questi libri. Sono tutti scritti sotto forma di diario estremamente accurato di Amelia, seguono le varie e reali stagioni archeologiche ottocentesche e danno un quadro ben definito, senza mai diventare noioso, della vita degli inglesi di allora, a casa e in Egitto.

L'autrice è la bravissima Elizabeth Peters, pseudonimo di Barbara Mertz, reale archeologa oggi
scomparsa ma più viva che mai grazie ad Amelia e, spero proprio, le sue personali scoperte archeologiche.
Si vede benissimo che i libri sono stati scritti da una persona che l'archeologa egizia la faceva di mestiere, e una delle cose più belle della saga è che riesce a trasportarti davvero in Egitto. Quando leggi ti ritrovi nel deserto, al Cairo, nei pressi delle oasi, in mezzo ai mille personaggi che Amelia e i suoi incontrano durante le spedizioni nel loro Paese estero preferito, che considerano la loro seconda casa. Anche le parti ambientate a Londra sono fantastiche e nel loro essere numericamente inferiori rispetto a quelle egiziane, quando capitano suscitano ancor più curiosità.

Insieme all'ambientazione appassionante, l'aspetto migliore dei libri è rappresentato dai personaggi.
Amo con tutto il cuore la famiglia di Amelia e le avventure che vivono non mi stufano mai, nel corso dei libri l'affetto nei loro confronti cresce sempre di più e ho perso il conto delle volte in cui sono scoppiata a ridere o mi sono ritrovata a sorridere per quello che fanno e dicono.

Amelia è molto intelligente, involontariamente divertente (nel modo più bello), ha un debole per  i misteri (così come per le giovani coppie bisognose d'aiuto) e è decisa a non farsi mettere i piedi in testa da nessuno. Per il resto, è innamorata più che mai dell'egittologia e del marito.
Amelia ed Emerson continuano a essere la mia coppia del cuore ogni volta che inizio un nuovo diario/resoconto, perché sono semplicemente meravigliosi, possiedono il genere di rapporto che vorresti più che mai  nella vita reale con la persona di cui sei innamorato.
Si amano profondamente, si rispettano e stimano, hanno una chimica incredibile e bisticciano in continuazione, perfettamente consapevoli che queste discussioni danno un pepe immancabile alle loro vite. Nel primo libro secondo me l'autrice ha voluto omaggiare consapevolmente Orgoglio e Pregiudizio, perché pur essendo Amelia ed Emerson personaggi indipendenti e a se stanti, copie di nessuno, le dinamiche nei rapporti e la loro evoluzione seguono palesemente lo stesso sentiero (con tanto di Bingley e Jane d'accompagnamento) - uno dei miei preferiti, se non IL mio preferito in assoluto per quanto riguarda l'amore romantico (e non solo), diciamocelo.

Sono incapaci di stufarsi l'uno dell'altra, ed è meraviglioso vedere come passano gli anni ma l'amore è sempre lì, e con lui la disperazione quando per un motivo o un altro temono di potersi perdere l'un l'altra. E in tutto questo, credetemi, non sono artificiosi: sono personaggi umanissimi e sinceramente penso che solo le persone più tristemente ciniche potrebbero leggere di loro e pensare che un rapporto del genere non è possibile (personalmente, non mi accontenterei di niente di meno. Meglio liberi e indipendenti che male e medriocramente accompagnati).
Hanno un solo figlio ma dà dare per dieci, e volendo potrebbe avere uno spin-off tutto suo. Servirebbe un altro post solo per parlare di Ramses XD
Consiglierei a tutti gli amanti di avventura, Egitto e personaggi simpatici e accattivanti di provare questi libri! Vi sarete accorti che io sono entusiasta (ma dai!) ma anche senza arrivare al mio livello di affetto, penso proprio che ci sia molto di che divertirsi leggendo di Amelia e della sua vita in bilico tra Inghilterra ed Egitto.

sabato 18 aprile 2015

[meme] Cover meme

Ho un grosso post su Doctor Who che attende di essere finito, ma nel frattempo approfitto del finesettimana per postare il cover meme di Millefoglie *_*


Non ci sono regole quanto a tempi di postaggio (il che per me è una manna) ma vorrei riuscire a finirlo in tempi pseudoumani! è-é Intanto ecco le domande:

  1. Cover che vi trasmettono allegria, gioia o altre sensazioni positive
  2.  Cover che vi trasmettono tristezza e/o malinconia
  3. Cover romantiche e/o sensuali
  4. Cover più divertenti 
  5. Le cover peggiori che abbiate mai visto (di volumi che possedete oppure no)
  6. Cover che vi hanno spinti a comprare un volume/leggere una serie (qui valgono solo le cover di volumi che possedete o avete letto, quindi)
  7. Cover che vi attirano anche se non avete ancora letto la serie (mentre qui solo cover di serie che non avete ancora comprato e/o letto).
  8. Cover che...ma cosa c'entra?! (Per quelle cover che non rispecchiano affatto il contenuto)
  9. Cover preferite (voglio vedervi soffrire :P)
  10. Cover più inquietanti
  11. Punto extra: Dettagli che vi hanno colpito (costine, immagini nascoste sotto la sovracoperta e altro ancora)

lunedì 6 aprile 2015

[fumetto italiano] Hadez

Squillino le trombe, ci sono GRANDI notizie! Dopo due anni di autopubblicazione, online aggratis e con due spillati (uno per Lucca 2012 e uno per Lucca 2013, in Self Area, a cinque euro) il mio amatissimo Hadez, che non mi stufo mai di consigliare al mondo, uscirà per Dentiblù a

fine mese al Napoli Comicon con un ciccioso primo volume contenente i capitoli usciti finora online e (parzialmente) in spillato, più parti ancora inedite.
A Lucca sarà in vendita il secondo volumone (tutto inedito) da 95 pagine.

Il rovescio della medaglia è che il materiale non sarà più disponibile gratuitamente online, ma considerando la qualità dell'opera e che la pubblicazione permetterà di vedere i contenuti nuovi già a fine Ottobre invece che a distanza di anni (mi fido delle autrici perché la qualità rimanga la stessa ora che, a quanto ho apito, avranno più tempo da dedicare al fumetto) direi che va bene anche così.
Queste ragazze si meritavano una pubblicazione di questo tipo come non mai (ricordo che Dentiblù è anche l'editore di un titolo come Sacro/Profano, quindi pubblicità e distrubuzione non dovrebbero mancare).
Sono veramente felice per loro e non vedo veramente l'ora di potermi divorare i volumi in questione.

Se volete un po' di info specifiche su Hadez, QUI è dove ne ho parlato con più dettagli.
Vi linko anche sito e pagina fb delle autrici, trovate un po' di tutto tra info, sketch e disegni sui personaggi.

Se siete stati appassionati di titoli come Witch, Monster Allergy e compagnia, se ci davate dentro di Piccoli Brividi, se vi piacciono i manga e/o se amate le belle storie in generale dategli una possibilità ieri. Sul serio.